Miopia e dispositivi elettronici

La miopia è un difetto di vista dovuto ad una curvatura della cornea e/o del cristallino più marcate del normale e/o ad una lunghezza del bulbo oculare maggiore della norma.

La miopia si corregge con lenti dal segno negativo che permettono a chi le indossa di vedere nitidamente immagini che altrimenti apparirebbero sfocate. Maggiore è il difetto di vista minore sarà la distanza a cui le immagini vengono viste a fuoco senza l’uso dell’occhiale.

Non c’è modo di evitare che un bambino o un ragazzino diventi miope, pare che sia già scritto nei nostri geni la potenzialità o meno di diventarlo. C’è invece la concreta possibilità di ridurre il progredire della miopia sia essa lieve o meno.

Ci sono numerosi studi che dimostrano che trascorrere troppe ore concentrati in una attività per vicino (vedi PC, talete, cellulare, ma anche studio) e passare troppe ore in spazi chiusa induca un aumento della miopia.

Per questo si consiglia di seguire la regola del 20-20-2. Dopo 20 minuti di attività da vicino sarebbe bene fare una pausa di 20 secondi in cui si osserva qualcosa posto ad almeno 2 metri/2 metri e mezzo di distanza: un paesaggio, un poster o anche solo il perimetro del soffitto. Il numero 2 si riferisce invece alle ore che andrebbero trascorse all’aria aperta durante una giornata.

Non si tratta di consigli dalla base scientifica per ora, anche se diversi esperti del settore ne sottolineano la veridicità.  Dal canto mio credo che tentar non nuoce.

Ehi…..non è una scusa per non studiare!!! Ma sicuramente per fare delle micro-pause e soprattutto è un buon motivo per ridurre l’esposizione a smartphone e tablet.

Esistono anche integratori che sembrano ridurre il progredire della miopia, ma non essendo io medico non ve ne parlerò,  se volete qualche informazione in più domandate al vostro oculista di fiducia.